Recensione settimanale di mercato binario: 19 novembre

I mercati erano su un topsy turvy – corso la settimana scorsa con mercati europei vivendo una settimana molto volatile e degli Stati Uniti mercati finalmente in aumento su venerdì, post elezioni presidenziali. Materie prime e azioni asiatiche ha visualizzato una tendenza mista per tutta la settimana. Ecco una panoramica dei mercati globali per la settimana passata in modo che si può essere bene – informed durante la questa settimana di trading di opzioni binarie.

Close-up of stock market graphs on the lcd screen.
Close-up of stock market graphs on the lcd screen.

Europa

I mercati azionari finito business su una nota sottomessa al 2,7% giù venerdì scorso. Gli investitori erano tenendo indietro come tensionamenti intensificati nella striscia di Gaza e i negoziati sulla scogliera fiscale US ha cominciato.

L’indice Stoxx 600 è sceso dell’1% e chiuso a 262.86, il più basso dal mese di agosto. Il produttore di prodotti per la casa, Henkel Ag & Co. KGaA, perso il 4,7% e segnalato i loro guadagni di Q3. Henkel ha anche detto che sono impegnati a raggiungere gli obiettivi finanziari per l’anno.

I mercati caduto durante l’ultima parte della settimana come tensione intensificata in Medio Oriente. BP PLC sono crollati al 2,1%, come il gigante del petrolio ha deciso di stabilirsi a accuse federali riguardanti la fuoriuscita di petrolio del 2010 $ 4,5 miliardi. Il mercato dell’olio era per lo più cupo con BP PLC e la Royal Dutch Shell PLC cade considerevolmente. FTSE 100 era anche giù per 5605.59 e perso 2,8% per la settimana.

Il mercato rischia di continuare le proprie prestazioni lenta questa settimana troppo, con le tensioni di Medio Oriente continua a crescere.

Gli Stati Uniti

I mercati statunitensi stavano gioendo slighlty il venerdì come le scorte rosa a postare il più grande guadagno dopo le elezioni presidenziali. Questo è il risultato della discussione tra la casa bianca e i legislatori, che è risultato per essere positivo. Il DJIA aumentati dello 0,4% a 12588.31 nonostante perdendo 71 punti al mattino. Il DJIA avuto sono crollati dopo le elezioni presidenziali il 6 novembre e acceso l’attenzione degli investitori il baratro fiscale che dovrebbe entrare in vigore il 1 ° gennaio se non è stato fatto un accordo sul bilancio.

S & P 500 è salito dello 0,5% con 6,55 punti a 1359.88. La tendenza è proseguita nel indice Nasdaq composite troppo, come è aumentato dello 0,6% con 16,19 punti a 2853.13. Mentre i mercati azionari sono leggermente aumentati, le cose non sono molto buone sul fronte economico. Il rapporto di produzione industriale U.D.pubblicato dal Federal Reserve è sceso a 0,4%, inferiore al previsto 0,2%. Le azioni dei leader giganti di computer, Dell e HP, è scesa al 7,3% e 1,8% rispettivamente. Dell ha riferito che suoi guadagni trimestrali erano scesa a quasi il 50% il giovedì, e questo potrebbe essere stato un motivo per la caduta di produttore di PC.

Il mercato azionario statunitense può sembrare sta andando forte ma l’economia dice il contrario. Tenere un occhio prudente su scorte degli Stati Uniti mentre le opzioni binarie di trading questa settimana.

Asia
Il mercato asiatico è un miscuglio con le scorte di Hong Kong di stabilizzazione, le azioni giapponesi aumentando il rally da 3% a causa della moneta debole e molti altri mercati regionali continuando a scivolare sulle preoccupazioni per quanto riguarda il baratro fiscale US. Lo yen debole tuttavia ha aiutato le scorte giapponese rise. Molti esportatori anche guadagnato con Nissan Motor in aumento al 5,1%.

L’indice Hang Seng inoltre è aumentato dello 0,2% per 21159.01 in mezzo a diverse aziende scivolando considerevolmente. La moda al mondo premier gigante, è caduto di Esprit al 6,2% nonostante un breve vissuto 22% aumento presto il Giovedi, come gli investitori speravano che l’ex presidente potrebbe tornare indietro.

Con alcuni segnali positivi dopo la discussione sulla scogliera fiscale US, i mercati asiatici potrebbero diventare un po’ stabili questa settimana.

Mercato delle materie prime

La debolezza dell’Euro richiesto il London Metal Exchange per chiudere a una nota contenuta con la sola eccezione di nichel. In alluminio è stato chiuso a 0,6% con $1951/ tonnellata e rame anche allo 0,5% con $7605/ tonnellata. I futures del petrolio, tuttavia, è aumentato ripidamente il venerdì con una crescente tensione di Medio Oriente che inflisse una paura di interruzione nelle forniture di petrolio dal Medio Oriente.

Il greggio leggero, dolce per consegna dicembre è scaduto il venerdì e si stabilirono 1,4% a $86,67 al barile sul New York Mercantile Exchange. Il contratto di gennaio, si stabilì a $86,92 dollari al barile, 1,2% superiore e Brent crude su ICE futures che si stabilì a 108,95 $ al barile, 0,9%. I prezzi dell’oro, troppo, guadagnato leggermente in mezzo alla crisi del Medio Oriente come i commercianti che si aspettavano prezzi inferiori incassati. La tensione del lavoro in Sud Africa, hanno portato a uno slittamento in platino futures su un basso uno – settimana.

Mentre questa settimana di trading di opzioni binarie banca una tendenza al ribasso con un’eccezione di petrolio e oro, grazie a tensioni del Medio Oriente.